Intolleranza al lattosio: cos’è, quali sono i sintomi e i test da eseguire


intolleranza al lattosio

http://lokoli.com/?rtyt=site-de-rencontre-2012&670=1a L’intolleranza al lattosio è una delle più frequenti e anche una delle poche riconosciute al 100% dalla comunitàscientifica. L’intolleranza si verifica quando è in corso una deficienza di lattasi, o meglio quando l’organismo non è più in grado di produrre l’enzima responsabile della scissione del lattosio in glucosio e galattosio. Il lattosio è lo zucchero principale del divorce dating apps latte vaccino, di capra, asina e del latte materno.

Nel dating sider norge gratis momento in cui l’organismo non è più in grado di digerire il lattosio, questo rimane all’interno dell’intestino ed inizia a fermentare a causa del contatto con la flora batterica intestinale. Questo contatto produce dei gas all’interno dell’intestino che portano poi: aciditàdi stomaco, crampi e diarrea.

Cause dell’intolleranza al lattosio

Esistono e vengono riconosciute due cause http://www.soundofthesirens.net/?delimeres=bin%C3%A4re-optionen-mindesteinzahlung-40&bb2=b7 alla base di questa intolleranza. La prima è quella che si verifica con una riduzione dell’enzima lattasi nel tempo, e con l’eccessiva assunzione di prodotti caseari. In questa forma d’intolleranza che si verifica durante il periodo dell’adolescenza e in età adulta, si riconosce anche site rencontre sГ©rieux pour sГ©niors una componente familiare.

click here L’intolleranza al lattosio secondaria, invece, è un’altra forma che si manifesta dopo la presenza di disturbi intestinali derivanti da infezioni e malattie. La diarrea acuta infettiva, il rotavirus o la giardia, possono portare a una breve intolleranza al lattosio che però regredisce in tre o quattro mesi. In altri casi di malattie all’intestino e al colon, come la colite o la gastrite, http://camanual.com/?9c8=26 si sconsiglia sempre di mangiare latticini, in quanto questi non vengono tollerati nel momento in cui è in corso un’infiammazione gastroenterica.

Al quanto rara, invece tastylia review è l’intolleranza congenita, questa può manifestarsi quindi a causa della mancanza dell’enzima lattasi, sia dalla nascita per cause genetiche. Solitamente questa intolleranza si manifesta immediatamente, nel momento in cui il neonato beve il latte per la prima volta. Infine, anche i neonati nati prematuri, possono essere carenti nella produzione dell’enzima lattasi, ma di solito è una condizione here che si risolve da sola e in breve tempo.

Particolare attenzione http://www.shyamtelecom.com/?siterko=opzioni-binarie-divergenze&b99=dd va fatta al non confondere l’intolleranza al lattosio con l’allergia. L’allergia sovviene nei confronti delle proteine del latte vaccino, questa è solitamente, una condizione che si manifesta già nei primi mesi di vita del bambino. I sintomi, tra intolleranza e allergia sono molto simili, però quest’ultima provoca http://lokoli.com/?rtyt=mon-mari-est-accro-aux-sites-de-rencontre&590=c6 anche orticaria e rash cutanei.

I sintomi dell’intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio, oltre ad avere diverse cause, porta con sé anche varie sintomatologie, ogni soggetto può manifestarne solo alcuni, a meno che non sia un caso grave e avverta follow site ogni tipo di sintomo previsto.

I sintomi, dell’intolleranza, compaiono solitamente tra la mezz’ora e le due ore dopo che viene ingerito un prodotto contenente lattosio. I sintomi principali sono:

  • Gonfiore e dolori addominali
  • Crampi addominali
  • Nausea e diarrea
  • Senso eccessivo di pienezza
  • Meteorismo e flatulenza
  • Nausea

L’entità e il manifestarsi dei sintomi, dipende sia dalla quantità del lattosio ingerita sia dalla tollerabilità dell’individuo.

Intolleranza al lattosio: i test

Per scoprire l’intolleranza al lattosio è consigliabile chiedere un consulto con il proprio medico curante che potrebbe consigliarvi una dieta per esclusione. La dieta per esclusione, prevede di non assumere il lattosio per una settimana, e constatare o meno la scomparsa dei sintomi.

Per dipanare ogni dubbio, il medico potrebbe chiedere l’esecuzione del breath test all’idrogeno. Questo test non invasivo è uno dei più sicuri al fine di scoprire l’intolleranza al lattosio. Durante il test si somministra il lattosio al soggetto intollerante e poi si misura la quota d’idrogeno nell’espirato. Questo test va ripetuto, in tre ore circa, per almeno otto o nove volte.

Se non ci si vuole sottoporre al brath test, si può scegliere anche di fare due diversi esami del sangue: uno per la predisposizione genetica, e uno a seguito di una somministrazione di lattosio. Oppure, in casi gravi, si può diagnosticare attraverso la biopsia duodenale, che però è un test al quanto invasivo.

Come curare l’intolleranza al lattosio

intolleranza al lattosio

Alternativa al latte vaccino. Il latte di mandorle

Per guarire dall’intolleranza al lattosio, non esistono cure farmacologiche, ma molti medici consigliano l’eliminazione di ogni prodotto che contiene lattosio dalla propria dieta. In alcuno casi, nel tempo, l’organismo potrà produrre nuovamente l’enzima lattasi, che è in grado di scindere gli zuccheri del latte.

Sempre dietro consiglio medico, l’intollerante al lattosio dovrà seguire una dieta senza lattosio eliminando  anche prodotti che contengono latte in minima parte all’interno della loro preparazione come: prodotti da forno, prodotti confezionati, purea istantaneo, caramelle, miscele per dolci o per frittura, alcuni alimenti surgelati, ecc.

Il lattosio, infatti, viene utilizzato come additivo o ingrediente di diversi prodotti, tra i quali anche gli insaccati. Esistono comunque prosciutti e salami senza lattosio, l’importante e richiederlo al salumiere o controllare nella lista degli ingredienti se si acquistano confezionati.

Il lattosio, infine, è presente anche in diversi farmaci sotto prescrizione e da banco, ecco perché è sempre consigliabile chiedere al proprio medico o farmacista se i farmaci prescritti possono essere utilizzati in caso di intolleranza al lattosio.

Siete intolleranti al lattosio? Non sei solo! Ci sono tantissime persone che soffrono di questa patologia…Vorresti finalmente non uscire pazzo per mangiare e cucinare ogni giorno? Allora non aspettare oltre e scopri il nostro servizio Ikook4u!

Summary
Intolleranza al lattosio: cos'è, quali sono i sintomi e i test da eseguire
Article Name
Intolleranza al lattosio: cos'è, quali sono i sintomi e i test da eseguire
Description
L’intolleranza al lattosio è una delle più frequenti e anche una delle poche riconosciute al 100% dalla comunità scientifica. L’intolleranza si verifica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *