DOMANDE FREQUENTI KOOKERS:

 

E’ necessaria la P.IVA per poter vendere tramite la vostra app?

 

No perché le transazioni avvengono tra privati in modo occasionale e pertanto rientrano nella normativa fiscale delle prestazioni occasionali; la prestazione occasionale, infatti, è uno strumento che deve essere utilizzato dai soggetti che vogliono intraprendere attività professionali in modo saltuario e sporadico, e che per tale ragione sono esonerati dall’apertura di una partita Iva. Stiamo parlando di attività minimali e residuali, con le quali un soggetto può raggiungere piccoli guadagni, senza avviare una vera e propria attività (professionale).

 

E’ possibile vendere alcolici, non distillati prodotti in casa?’

 

No perché la legislazione attuale non consente di vendere prodotti alcolici.

 

Sono minorenne, posso vendere e/o acquistare tramite la vostra app?

 

Se sei in possesso di un conto corrente, un conto PayPal e/o una carta di credito puoi sia comprare che vendere sull’App. Non accettiamo profili finti o profili di utenti al di sotto dei 16 anni. Inoltre per essere abilitata/o a vendere sulla nostra app devi darci una “prova” di avere una o più intolleranze e verrai abilitata/o a vendere solo per quel tipo di intolleranza, questo sempre per garantire la non contaminazione dei cibi. Anche se tu avessi abbracciato stili alimentari diversi come, per esempio, vegano o vegetariano, ti verrà richiesto di provare questa tua decisione (magari tramite un profilo social o attestazioni di amici…)

 

Per diventare un Kooker devo avere qualche qualifica particolare e/o attestato?

 

I nostri Kooker non necessitano di attestati o qualifiche particolari, ma per garantire la non contaminazione dei cibi selezioniamo i Kooker a seguito di domande e documenti che attestino la loro effettiva intolleranza all’elemento indicato. Tutto questo è fatto per garantire la massima serietà e sicurezza a chi acquista un prodotto: essendo quello delle intolleranze alimentari un vero e proprio problema e la contaminazione dei cibi potrebbe arrecare danno alla salute, preferiamo tutelare gli acquirenti selezionando solo Koooker che sanno come cucinare cibi per una determinata intolleranza perché lo fanno tutti i giorni per se stessi o per parenti stretti come figli, coniugi, nipoti, ecc.

 

C’è qualche limitazione riguardo i prodotti che vengono messi in vendita?

 

No, non vi sono limitazioni riguardo al tipo di cibo venduto: fondamentale è però completare nel dettaglio la parte relativa ad ingredienti ed allergeni quando si inserisce un’offerta. Inoltre i Kooker vengono da noi direttamente selezionati e verranno categorizzati in base all’intolleranza di cui soffrono e per cui potranno cucinare e vendere solo cibi adatti alla propria intolleranza (es. un celiaco non potrà vendere un prodotto per intolleranti al Nichel, a meno che anche lui non sia intollerante anche al Nichel).

 

È possibile “vendere” cibi non ancora preparati e che saranno disponibili nei giorni seguenti all’offerta?

 

Certo. Quando si inserisce un’offerta si ha la possibilità di determinare il giorno in cui quell’offerta sarà disponibile (es. oggi è Lunedì e metto un’offerta per una torta salata che cucinerò Mercoledì…). L’unico problema è che non avrai una foto da inserire. Ti consigliamo quindi di fare una foto al prodotto che vorrai preparare in futuro (e che hai già provato a fare) e salvarla nelle foto del tuo telefono/tablet. Così potrai usarla anche per produzioni future.

 

È possibile accettare prenotazioni dagli utenti per produzioni ad-hoc?

 

No, ma stiamo sviluppando una funzione per prenotare i piatti per un determinato giorno e/o orario. Prima dell’acquisto non è possibile contattare il KooKer/compratore e quindi non è possibile richiedere o offrire prodotti ad-hoc.

 

L’indirizzo deve essere fornito in modo completo al momento della registrazione ed inserimento dell’offerta?

 

Si, l’indirizzo va inserito corretto e completo. Esso è però parzialmente visibile agli utenti (senza numero civico).

Una volta acquistato un piatto, il compratore riceverà l’indirizzo completo onde poterlo ritirare (se l’opzione scelta al momento dell’acquisto sarà quella del “ritiro” del prodotto).

 

Servono degli attestati e/o certificazioni particolari per poter vendere?

 

Il regolamento europeo nr. 852/2004 spiega che i privati che vendono piccole produzioni domestiche direttamente al consumatore non devono sottostare alle norme riguardanti le industrie alimentari e/o i ristoranti. Chiaro che se un privato dovesse vendere quantitativi tali da diventare un’attività vera e propria dovrà sottostare alle norme previste dal regolamento di cui sopra e dotarsi quindi di HACCP, SCIA, ecc e noi siamo i primi ad incoraggiare un KooKer a diventare un professionista, qualora avesse tanto successo con la nostra App.

Essendo la nostra app dedicata alla particolarità delle intolleranze alimentari, prima di permettere ad un Kooker la vendita facciamo una sorta di “intervista” telefonica e richiediamo dei documenti che certifichino l’intolleranza da cui è affetto.

 

L’app permette di vendere nell’immediato, ma se io so che stasera per esempio farò le lasagne, ma voglio già mettere in vendita il prodotto dal mattino come faccio? È possibile?

 

Certo, basterà specificare nell’orario di consegna che le lasagne saranno disponibili dalla sera e non a mezzogiorno…

 

Quando inserisco un’offerta il prezzo che devo indicare, se ho più porzioni che metto in vendita, è a porzione oppure totale?

 

Il prezzo da indicare è relativo alla singola porzione, della quale dovrai specificare dimensione e/o quantità nella descrizione. Sarà poi l’acquirente a decidere di quante porzioni avrà bisogno ed acquistarne di conseguenza. Se invece vuoi vendere l’offerta a blocco (es. una torta intera) metterai nella descrizione “torta intera per x persone”, quantità 1 ed il prezzo riferito alla torta intera.

 

È possibile vendere solamente prodotti per celiaci o anche altri tipi di cibi?

 

iKook4u è focalizzata solamente sulla vendita di prodotti per intolleranti e per persone che hanno fatto particolari scelte alimentari (vegani, vegetariani, ecc).

 

Essendo l’app dedicata a chi ha intolleranze alimentari, se io NON sono celiaco posso cucinare piatti per celiaci.

 

No! iKooK4u è dedicata esclusivamente a chi è affetto da intolleranze alimentari e per questo motivo le uniche offerte abilitate DEVONO provenire da persone che hanno la stessa intolleranza o che hanno in famiglia un caso di intolleranza (e che quindi sanno come evitare ogni tipo di contaminazione).

 

Sono celiaco, posso vendere sull’app i miei piatti?

 

Certamente si! Anzi, siamo proprio alla ricerca di KooKer come te che sanno come preparare piatti NON CONTAMINATI. Una volta inviataci la richiesta per diventare un Kooker ti contatteremo per avere maggiori informazioni riguardo al tipo di intolleranza e ti chiederemo di fornirci una “prova” che la certifichi. Nella scheda personale verrà indicato che sei per esempio celiaco o intollerante al lattosio, così persone con i tuoi stessi problemi o gusti potranno essere certi della non contaminazione dei piatti.

 

Come faccio a ricevere i soldi? E quando mi pagate?

 

L’App utilizza PayPal come sistema di pagamento per la garanzia di sicurezza che PayPal offre.

Qualora avessi già un account PayPal, potrai connetterlo al nostro sistema in modo semplice direttamente all’interno della prima offerta che farai. Basterà inserire l’indirizzo email del tuo conto PayPal senza inserire alcuna password ed il tuo conto verrà immediatamente collegato alla nostra App.

Qualora non avessi un account PayPal ne puoi fare uno gratuitamente andando su www.paypal.it . Una volta attivato il tuo account dovrai seguire quanto scritto nelle righe qui sopra per collegarlo alla nostra App.

Riceverai i tuoi soldi 48 ore dopo la consegna del prodotto al compratore.

 

Quanto costa iKooK4u?

 

iKooK4u è totalmente gratuita per quanto riguarda il download, l’iscrizione e la pubblicazione delle offerte. L’App riceve una percentuale del 15% netta (+IVA) che viene stornata direttamente durante la transazione. I costi di PayPal (che variano da cliente a cliente in base al contratto fatto con loro ed in base alle transazioni che farai) sono caricati direttamente da PayPal e li puoi controllare qui: https://www.paypal.com/it/webapps/mpp/paypal-fees

 

 

DOMANDE FREQUENTI BUYERS

 

Sono celiaco, come faccio a essere certo che il prodotto che acquisto sia adatto a me e soprattutto NON CONTAMINATO?

 

Dato che il tema della celiachia e delle intolleranze alimentari in genere ci sta molto a cuore, abbiamo deciso di selezionare cuochi (KooKers) che come te hanno questo problema. Chi meglio di un celiaco (o di chi ha un familiare stretto celiaco) sa come preparare piatti non contaminati? I Kooker vengono direttamente selezionati da noi: prima di poter mettere in vendita un piatto gli facciamo una breve “intervista” telefonica e chiediamo che ci venga inviato un documento che certifichi la loro intolleranza. Sarà inoltre possibile all’interno dell’offerta visionare tutti gli ingredienti e allergeni che si trovano all’interno di un piatto.

 

Nel momento in cui acquisto un prodotto, da quando è possibile ritiralo?

 

Il prodotto che viene messo in vendita è acquistabile immediatamente mentre la consegna avverrà secondo le indicazioni dell’offerta stessa.

 

Come faccio se non posso andare fisicamente a ritirare un prodotto che voglio acquistare?

 

Quando il Kooker mette in vendita un’offerta può selezionare due metodi di consegna: il ritiro del prodotto da parte del compratore o la consegna, da parte del venditore, all’indirizzo del compratore. Se all’interno dell’offerta selezionata trovi indicata anche la consegna da parte del venditore allora potrai selezionarla al momento dell’acquisto e successivamente accordarti con il venditore per l’orario di consegna tramite la chat che verrà abilitata. Non è previsto dall’app un metodo di consegna da parte di terzi poiché in questo caso la non contaminazione non sarebbe garantita.

 

Perchè non usate servizi di consegna (JustEat, Foodora, Deliveroo, ecc)?

 

Per due motivi:

  1. Non vogliamo che il prodotto venga a contatto con cibi che potrebbero contaminarlo durante il tragitto
  2. Vogliamo che le persone ritornino a parlare ed a condividere ricette, esperienze e soluzioni che su patologie come le intolleranze alimentari, potrebbero risolvere diversi problemi. Magari puoi  scoprire trucchi ed idee da persone che hanno l’intolleranza da più tempo di te e che possono condividere le loro esperienze per farti vivere meglio la tua intolleranza alimentare.

 

E’ previsto un qualche tipo di rimborso nel caso in cui quello che acquisto non sia “buono” non solo da punto di vista del gusto, ma anche della freschezza dei prodotti etc.?

 

Per quanto riguarda il cibo, essendo un bene che viene acquistato e consumato, non rimane e non è rivendibile, la legge non prevede dei rimborsi nel caso in cui il prodotto non soddisfi le aspettative del cliente. Per avere maggiori sicurezze riguardo il prodotto che ti piacerebbe acquistare ti consigliamo di guardare i feedback lasciati da chi ha acquistato prima di te da quel venditore in modo da vedere i loro giudizi e comportarti di conseguenza (un po’ come si fa quando si deve andare a mangiare in un ristorante che non si conosce).

 

È possibile il pagamento in contanti al ritiro/consegna?

 

No, l’app permette esclusivamente il pagamento elettronico tracciato a tutela sia del venditore che del compratore.

 

Quindi come posso pagare?

 

Puoi pagare sia con un conto PayPal che con carte di credito o carte prepagate.

 

Le transazioni sono sicure? Ed i dati della mia carta di credito?

 

L’App utilizza un sistema di pagamento offerto da PayPal su cui si appoggiano migliaia di aziende e di utenti. Abbiamo scelto questo partner proprio per le garanzie di sicurezza che può offrire ai nostri clienti.

 

Come viene gestito il rimborso nel caso in cui non mi venga consegnato quanto ho acquistato?

 

Nel caso in cui il prodotto che hai acquistato non venisse consegnato nei tempi stabiliti, contattaci via email clienti@buyme4you.com. Ti risponderemo al più presto proponendoti alcune soluzioni per risolvere il problema.

 

Come faccio se non voglio più quello che ho comprato?

 

Per quanto riguarda il cibo, essendo un bene deperibile che viene acquistato e consumato, non rimane e non è rivendibile, la legge non prevede rimborsi.

 

Come riportare un abuso/un’offerta non conforme?

 

Ti invitiamo nel caso in cui volessi segnalarci un abuso da te riscontrato sulla nostra app a contattaci via email clienti@buyme4you.com. Ti contatteremo al più presto per analizzare la tua segnalazione e risolvere il problema.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Domande Frequenti – FAQ